Lo scavo archeologico di S. Marco NE a Caulonia

area di scavo san marco kaulon 300x207 Lo scavo archeologico di S. Marco NE a Caulonia


 

“Dopo il fiume Sagra c’è Caulonia, fondazione achea, prima detta Aulonia, per il vallone che è nei suoi pressi. Ora è abbandonata …”

(Strabone, VI, 1, 10)

 

 

 

Subito dopo il fiume Sagra (ancora oggi non identificato con sicurezza) presso il quale attorno al 560 a. C. avvenne il celebre scontro tra crotoniati e locresi, si trovava la colonia greca di Caulonia (Kaulon), detta anche Aulonia, che agli inizi del ‘900 l’archeologo Paolo Orsi riconosceva nelle vestigia e nei reperti messi in luce nei pressi del promontorio di Punta Stilo (antico Capo Cocinto), tra gli sbocchi di due piccole fiumare, l’Assi a nord, lo Stilaro, a sud.

L’aspetto odierno di questo tratto di costa, oggi parte del territorio comunale di Monasterace (RC), è caratterizzato da una stretta fascia costiera pianeggiante, solcata da una fitta rete di fiumare a regime torrentizio, e da un’area non molto estesa di rilievi collinari dai quali si alzano le pendici ripide della dorsale appenninica, denominate Serre. In questa regione, povera dal punto di vista dello sfruttamento agricolo, ma fornita di numerose risorse naturali quali il legname e i giacimenti minerari di rame, argento e piombo, nonché di un buon punto di approdo e di locali cave di pietra da costruzione, approdarono dapprima alcuni Greci reduci dalla guerra di Troia (i quali, secondo Licofrone, vi trovarono già insediati i seguaci dell’amazzone Cleta), indi gli Achei di Egio, guidati da Tifone.

Le ricerche archeologiche dell’ultimo decennio hanno interessato quasi esclusivamente il fronte a mare della città, dove nell’area settentrionale dell’abitato, denominata S. Marco, opera dal 2003 l’Università degli Studi di Firenze sotto la direzione della prof.ssa Lucia Lepore (Dipartimento di Scienze dell’Antichità, Medioevo e Rinascimento e Linguistica), su autorizzazione della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Calabria.

 

scavo con trowel nel saggio C 300x176 Lo scavo archeologico di S. Marco NE a Caulonia

 

Leggendo queste pagine, potrete scoprire tutta la ricchezza delle indagini condotte e l’importante lavoro di ricerca e di valorizzazione continuamente realizzato dagli archeologi e dagli studenti per migliorare la conoscenza e la comprensione del sito. Buona visita!

L’èquipe di S. Marco nord-est